Kaleidos

di Marcel Dorian

Questa storia, questo amore, sono finiti, almeno nel mondo reale. Ne resta il sapore di una consolazione che placa l’amarezza, che addolcisce la mancanza.
Ma qual è il mondo reale?
Chiunque leggerà queste pagine, chiunque vivrà un’emozione così intensa, renderà reali queste parole, darà loro una possibilità di futuro sottraendole per sempre all’immutabilità della fine.

Biografia

Marcel Dorian è uno scrittore che crede nello spiritualismo, che trascende il materialismo. La sua poetica si basa sull’indagine che conduce alla matrice originaria dell’uomo e delle cose. Come un fiume per essere conosciuto è necessario risalire la corrente e giungere alla fonte primaria, così per la conoscenza dell’uomo, bisogna ripercorrere a ritroso la storia della sua evoluzione.

Risalire alle origini di Marcel è impossibile, perché egli parla senza mostrarsi, dice senza dire, e ciò che scrive non si sa se è vero oppure inventato. Egli è colui che mette tutto in discussione, abbatte gli schemi, dissolve i pregiudizi, fa evaporare i confini, e per questo si colloca alle radici della creazione, in una tabula rasa scarnificata, in cui di qualsiasi cosa che scrive, il suo scopo è sempre lo stesso, tutto ciò che accade, è già accaduto.

Per lui non esiste il passato il presente e il futuro, lo spazio ha quattro dimensioni: altezza, larghezza, profondità, e tempo. Non esistono gli opposti, una salita è anche una discesa, dipende da dove la guardi. La verità si nasconde, così pure la natura è gelosa di mostrarsi per quello che è. Un albero non è un albero, e ciò che vediamo è solo ciò che la natura vuole mostrarci. Noi non soffriamo per ciò che di negativo ci accade, ma per il fatto che pensiamo a quel fatto. È il pensiero che genera sofferenza, eliminato il pensiero, aboliamo la sofferenza. “cogito ergo sum”.

In noi giace la radice della saggezza. Il mondo è tutta un’illusione, nulla è come appare, tutto è apparenza. La maschera che tutti indossano è l’unica verità. Marcel è un’illusionista delle parole e le usa per creare mondi inesistenti con il potere della fantasia. Marcel sa che è tutto un grande gioco, un grande spettacolo, basta spostare di un millimetro lo sguardo, che la prospettiva cambia e tutto si trasforma. E dunque qual è il mondo reale? Se basta un foglio di carta su cui è scritta una formula rivelatrice di una realtà sconosciuta, a far sopravvivere un essere umano oltre i confini di sé stesso. Dunque ciò che più conta è lasciare un segno nell’universo.

Scrivere è ciò che conta oltre tutto, perché è grazie a ciò che c’è scritto su quel foglio di carta, tu non morirai se la forza delle parole ti sopravvivrà. Abbiamo di Omero la certezza assoluta della sua esistenza? Eppure quale personaggio è più vero di Ulisse? L’audacia di Perseo che salva la sua sposa e decapita Medusa. La forza invincibile e la follia di Aiace, l’intelligenza con la quale Teseo condusse gli ateniesi fuori dal labirinto. O la prodezza sprezzante ed eroica di Achille. Il mito è racconto, e Marcel Dorian è nelle sue narrazioni che trova la sua ragion d’essere.

Informazioni aggiuntive

ISBN: 9798351140902

Kaleidos è disponibile su: